Pos Lingua Parlanti (milioni) Dove si parla
(Paesi di riferimento)
1 Mandarino 1051 Cina, Malesia, Taiwan
2 Inglese 510 USA, Gran Bretagna, Australia, Canada, Nuova Zelanda
3 Hindi 490 India settentrionale e centrale
4 Spagnolo 425 Americhe, Spagna
5 Arabo 255 Medio Oriente, Arabia Saudita, Nord Africa
6 Russo 254 Russia, Asia Centrale
7 Portoghese 218 Brasile, Portogallo, Sud Africa
8 Bengalese 215 Bangladesh, India orientale
9 Malese, Indonesiano 175 Indonesia, Malesia, Singapore
10 Francese 130 Francia, Canada, Africa Occidentale, Africa Centrale
11 Giapponese 127 Giappone
12 Tedesco 123 Germania, Austria, Europa Centrale
13 Farsi (Persiano) 110 Iran, Afghanistan, Asia Centrale
14 Urdu 104 Pakistan, India
15 Punjabi 103 Pakistan, India
16 Vietnamita 86 Vietnam, Cina
17 Tamil 78 India meridionale, Sri Lanka, Malesia
18 Wu 77 Cina
19 Javanese 76 Indonesia
20 Turco 75 Turchia, Asia Centrale
21 Telugu 74 India meridionale
22 Coreano 72 Corea
23 Marathi 71 India occidentale
24 Italiano 61 Italia, Europa Centrale
25 Tailandese 60 Tailandia, Laos
26 Cantonese 55 Cina del Sud
27 Gujarati 47 India occidentale, Kenya
28 Polacco 46 Polonia, Europa Centrale
29 Kannada 44 India meridionale
30 Birmano 42 Birmania

(fonte: http://www.krysstal.com/spoken.html)

Per saperne di più…

Spagnolo: parlato in più di 25 Paesi da più di 330 milioni di persone, è la lingua ufficiale in Messico (100 milioni di parlanti), Colombia (44 milioni), Spagna (41 milioni) e Argentina (22 milioni) ed è parlato da 22 milioni di persone negli Stati Uniti. In tutto il mondo oltre 330 milioni di persone parlano lo spagnolo come prima lingua.

Lo spagnolo è parlato in Spagna, Andorra, Argentina, Uruguay, Paraguay, Cile, Perù, Equador, Bolivia, Venezuela, Guinea Equatoriale, Colombia, Portorico, Repubblica Domenicana, Cuba, Panama, El Salvador, Honduras, Belize, Costa Rica, Guatemala, Gibilterra, Nicaragua, Messico e da più di 22 milioni di persone nelle vaste aree degli Stati Uniti sottratte al Messico in base alla “dottrina del destino manifesto”. Lo spagnolo è inoltre la lingua ufficiale nello Stato nordamericano del Nuovo Messico e la città di Miami (Florida) vanta il più alto numero di ispanofoni fuori dall’America Latina.

Francese: è la lingua ufficiale in Francia, Repubblica Democratica del Congo, Canada, Madagascar, Costa d’Avorio, Camerun, Burkina Faso, Mali, Senegal, Belgio, Ruanda, Haiti, Svizzera, Burundi, Togo, Repubblica Africana Centrale, Gabon, Comoros, Gibuti, Lussemburgo, Guadalupe, Martinica, Mauritius, Vanuatu e Seychelles.

È inoltre ampiamente diffuso in Algeria, Tunisia, Marocco e Libano. In una decina di altri Paesi vi sono vaste comunità francofone.

Al mondo vi sono circa 75 milioni di persone la cui lingua madre è il francese e oltre 55 milioni che lo utilizzano nella comunicazione.

Portoghese: è parlato da circa 160 milioni di persone, soprattutto in Brasile e in Portogallo. È inoltre la lingua ufficiale in Angola, Mozambico, Capo Verde, Guinea-Bissau, S. Tomé, Principe e Timor Est.

Italiano: è parlato principalmente in Italia da 58 milioni di persone. Tra i Paesi in cui l’italiano è la lingua ufficiale vi sono San Marino e il Vaticano, due piccole enclavi nel territorio italiano, e il Ticino, un cantone svizzero con una popolazione pari a 840.000 persone, oltre ad essere parlato in alcune zone della Croazia e della Slovenia. L’italiano è infine la lingua madre dei 5 milioni di persone che popolano le comunità italiane all’estero.

Cinese: secondo le stime più accreditate, è parlato da un numero di persone che varia da 60 a 100 milioni. Il cantonese è annoverato tra le 20 lingue più parlate al mondo. La maggiore concentrazione di parlanti è in Cina sud-orientale, in special modo nella popolosa provincia di Guangdong, in alcune parti della provincia di Guangxi, nell’isola di Hainan, a Hong Kong e a Macau. Alcune porzioni dell’Asia sud-orientale – quali la Malesia, Singapore e il Vietnam – vantano un significativo numero di parlanti.
Nel mondo ci sono ampie e radicate comunità cinesi, soprattutto in Nord America, in Europa e in Australia. I parlanti di cantonese furono i primi emigranti cinesi in molti di questi Paesi e, nonostante la recente ondata migratoria di parlanti di mandarino e hokkien, il cantonese rappresenta ancora la varietà linguistica più parlata dalla maggior parte di comunità cinesi nel mondo.

Apprendere il cantonese costituisce sicuramente un vantaggio economico, specialmente se si vogliono intraprendere rapporti commerciali con una delle numerose aziende presenti sul territorio dell’industriosa provincia di Guangdong. Sebbene nelle comunità cantonesi siano in molti a parlare il mandarino come seconda lingua, i cantonesi preferiscono parlare nella loro varietà di cinese. A Hong Kong, grande potenza economica cinese, è tuttavia consigliabile ricorrere all’inglese anziché al cantonese.

Tedesco: è parlato approssimativamente da 75 milioni di persone in Germania, da 7 milioni in Austria, da 260.000 in Lussemburgo, da 3.400.000 in Svizzera e da circa 1.500.000 in Alsazia-Lorena. Nell’Europa dell’Est molte persone parlano tedesco sebbene il numero sia variabile e non vi siano statistiche a tal riguardo. Il numero complessivo di parlanti ammonterebbe a 120 milioni. È parlato in Germania, Austria, Liechtenstein, Svizzera, Lussemburgo e in alcune regioni italiane e belghe.

Russo: è parlato almeno da 167 milioni di persone come prima lingua, a cui si aggiungono 110 ulteriori milioni di persone che ne fanno ricorso nella comunicazione. Il russo è la lingua ufficiale in Russia, Bielorussia, Kazakistan, Kirgikistan e nella NATO. È ampiamente diffuso in Ucraina, Bielorussia, Uzbekistan, Azerbaijan, Turkmenistan, Moldavia e Tagikistan.

Fuori dai Paesi sovietici, il russo è la lingua madre di oltre 750.000 persone in Israele, dove si possono trovare quotidiani e canali televisivi in lingua russa.

Nell’Europa dell’Est (in Lettonia, Estonia, Lituania, Ungheria, Polonia, Slovacchia, Repubblica Ceca e nella Germania dell’Est) sono in molti a capire il russo, ma questi sono soliti associare tale lingua al precedente oppressore e chi lo parla è di conseguenza visto di cattivo occhio.

Inglese: è già da molti anni la lingua franca nell’ambito del mercato internazionale, sebbene stia sorgendo l’esigenza del multilinguismo. L’inglese, lo spagnolo e il francese sono considerate le lingue più parlate nell’ambito del commercio mondiale. Secondo una recente indagine condotta su circa 1.500 direttori di uffici finanziari e delle risorse umane intervistati in nove Paesi europei, in Australia e in Nuova Zelanda, il francese si è piazzato al secondo posto dopo l’inglese, con le preferenze del 28% degli intervistati, mentre lo spagnolo si è piazzato al terzo posto con un leggero scarto, guadagnandosi il 24% delle preferenze. Circa il 17% degli intervistati ha indicato il tedesco come seconda lingua del mercato internazionale dopo l’inglese.

Valerie Koreman, amministratrice di un’agenzia di collocamento nell’Aia, ha dichiarato che nell’ambito del commercio globale il multilinguismo è oramai d’obbligo.
Ha inoltre affermato che le lingue latine sono probabilmente importanti nell’ambito commerciale odierno, ma che le cose potrebbero presto cambiare: nei prossimi anni il cinese potrebbe affermarsi e diventare la seconda lingua più importante dopo l’inglese.

Fonte:

http://www.transitionsabroad.com/publications/magazine/0411/want_to_work_abroad_learn_another_language.shtml